Ho letto alcuni libri di recente sulla legge d’attrazione.

I miei pensieri al riguardo sono intricati, vari e un po’ intensi. Tra gli autori che ho preferito finora, senza dubbio Jo Vitale. Ha un approccio molto americano al tema, ‘sensazionalistico’, ma coinvolgente e pratico.

Su questa legge, in breve, penso che l’azione determina sempre un risultato. A prescindere. Non sono una che resta sospesa in aria, pur essendo un segno d’aria, come racconto anche qui: Bilancia is a state of mind.

Agire, credere, amare. Ma sì, sulla legge io sono abbastanza in sintonia. Abbastanza, perché da un lato è bello affidarsi alla fiducia, credere, dall’altro non bisogna dimenticare che molto parte da noi. Chi si ferma è perduto, chi si piange addosso, peggio.

D’altro canto, l’esistenza è sempre imprevedibile.

Chi avrebbe mai detto che in questo 2020 ci sarebbe stata una pandemia mondiale? Beh, come si suol dire No words, massima attenzione a noi stessi e al prossimo. Anzi a tal proposito, come vi sentite? A me viene in mente una parola fra tutte: cautela.

In questo lasso di tempo fuori dal blog, oltre il mio privato, mi sono dedicata ad altri progetti web ed al lavoro. Sia chiaro, questo è sempre il mio spazio aperto alle emozioni. Per chi vuole o per nessuno, a parte me. E basta .

Ho aperto questo blog nel 2013. Il numero 13 non mi è mai piaciuto. In concomitanza con un periodo in cui passavo da un contratto all’altro (una costante nella mia vita a quanto pare, sarà perché nel mio tema di nascita ho la sesta casa in acquario?) e mio figlio era davvero piccolo al tempo. Che ricordi. Tra un cv e l’altro avevo voglia di scrivere altro, anche perché lo faccio da sempre. Da prima dei social, da prima dei forum, quando esistevano i diari. E ancora ci sono. Diari privati dove nessuno può entrare e diari aperti dove chiunque può leggersi nell’altro. Non è mai nato solo come mom’s blog, certo anche questo, ma soprattutto un momento di condivisione, emozioni e riflessioni spontanee.

Senza dover rispettare un calendario editoriale o una scaletta. Questo blog è così. Libero, un po’ come me.

Sto pensando che prossimamente darò spazio ad alcune recensioni di libri interessanti che ho letto. L’ho detto, lo sapete, amo scrivere ed amo leggere. Solo ciò che fa per me però.

Pensiamo, amiamo e scriviamo, scriviamolo nero su bianco a noi stessi, agli altri. Le parole restano…

E che siano belle e intime. Speciali.